“Ambasciatori del Territorio” 2020 – 24/25 ottobre

“Ambasciatori del Territorio” 2020

CASTELLO DI CONTIGNACO AMBASCIATORE DEL PARMENSE

Visita speciale al Castello degli Aldighieri


Sabato 24 ottobre, ore 11, 15.30 e 17
Domenica 25 ottobre, ore 11, 15.30 e 17
Con degustazione dei vini del Castello
 





er gli “Ambasciatori del Territorio” dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, il Castello di Contignaco propone un’apertura speciale, con una visita guidata accompagnata dai proprietari. Oltre a condurre gli ospiti alla scoperta della storia del Castello e delle sue sale interne, essi racconteranno le vicende che li legano al maniero e alle sue terre. La visita, per chi lo desiderasse, si potrà concludere con una degustazione dei vini prodotti nelle cantine del Castello, durante la quale i proprietari esporranno la storia antica dell’Azienda di famiglia.

________

Per chi lo desidera, degustazione a seguire, con assaggi dei quattro vini prodotti nelle cantine del Castello: Bianco del Conte, Rosso Durante, Rosso del Sasso e Rosso del Rio dei Predoni.

________

Prenotazione obbligatoria.

________

Costi: visita adulti € 9, bambini € 5; visita con degustazione € 20.

________

Per prenotare: 320.6126424 – 320.6126425 – 320.6066721 – castello.contignaco@gmail.com.

Per la manifestazione è stato creato un protocollo sanitario ad hoc elaborato sulla base del “Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19” della Regione Emilia-Romagna.

________

Per approfondire

L’ospite sei tu in un territorio autentico. Ritorna da settembre 2020 e per tutto il 2021 il progetto dell’Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli dal titolo “Ambasciatori del Territorio”: un format riproposto con il patrocinio di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21 e con il contributo di Fondazione Cariparma e Destinazione Turistica Emilia PTPL, che punta a generare un racconto corale del territorio in occasione di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21 ed Emilia 2020+21.

Sono in programma, tutto l’anno, “esperienze culturali uniche” in luoghi meravigliosinon soltanto rocche, fortezze, manieri del circuito, ma anche borghi, sentieri naturalistici, botteghe, spazi di degustazione e musei – dove i partecipanti saranno accompagnati da speciali Ambasciatori del Territorio. Si potranno incontrare i proprietari pubblici o privati dei luoghi d’arte, i proprietari dei castelli privati e i sindaci “proprietari pro-tempore” dei beni monumentali pubblici, che vestiranno i panni della guida turistica e presenteranno “casa loro” agli ospiti. Parimenti, i visitatori potranno imbattersi in qualcuno di inaspettato come una “rezdora” che ha sempre vissuto in un certo luogo, un pastore o un agricoltore sull’Appennino, un bottegaio che presenta la sua via, uno straniero integrato che racconta il suo angolo di città o di paese dove ha trovato una nuova casa, portando in dote anche i suoi saperi d’origine. Gli Ambasciatori racconteranno “casa loro” in visite guidate esclusive ed emozionali, spiegando storia e identità dei propri luoghi, perché li amano, li vivono e li condividono. Il progetto punta sul concetto di “brand identity – voce narrante”, su cui si basano Parma 2020+21 ed Emilia 2020+21: i Castelli del Ducato sviluppano questo concetto in modo originale.

Gli Ambasciatori del Territorio sono i primi protagonisti della “cultura dell’accoglienza” indirizzata alle logiche del turismo. Il calendario delle visite guidate emozionali-esperienziali-culturali vedrà ognuno degli Ambasciatori narrare il luogo con cui è stato messo in relazione e l’esperienza dell’individuo con i suoi aneddoti. Focus: come vivo qui, cosa faccio, cosa amo. La visita guidata non sarà il classico percorso che si compie in maniera standard, ma l’incontro con un Ambasciatore che racconta il suo luogo a modo suo. Le visite guidate con gli Ambasciatori costituiranno così una serie di iniziative concrete e al contempo diventeranno azioni di comunicazione e visibilità per tutto il territorio, perché promuoveranno un’area ricca di bellezza dove poter stare bene e vivere “local”, tra tradizioni, enogastronomia, tipicità dei prodotti, sostenibilità del territorio. Rafforzeranno una idea di comunità territoriale aperta.

Completa il progetto una nuova pubblicazione di circa 150 pagine – fino a esaurimento disponibilità nei bookshop dei singoli manieri – che racconta “il viaggio tra i Castelli del Ducato fra curiosità e segreti” dal passato a oggi, in cerca di tesori dal valore inestimabile. Narra di legami di famiglia, personaggi sorprendenti, stanze e giardini per emozionare, stupire, incantare il lettore avvicinandolo alla nostra grande storia di bellezza e autenticità, raccontata e impreziosita da bellissime immagini.

Il progetto intende costruire e rafforzare lo spirito di affezione e comunità attorno ai luoghi d’arte del territorio, incentivare la conoscenza non scontata nei cittadini di monumenti e spazi unici, ampliare la partecipazione alla vita culturale del territorio, instillare una nuova cultura dell’accoglienza turistica di cui tutti siamo chiamati a essere diffusori e co-creatori: si è evidenziato infatti come criticità che, mentre molti turisti italiani e stranieri vengono in visita ai nostri luoghi d’arte, troppi abitanti ancora li ignorano. Le potenzialità del contesto emiliano e regionale su Parma 2020 sono notevoli: la movimentazione di persone nel territorio stesso e nella regione è un bacino molto interessante. Mettendo in campo “persone ala”, “persone specchio” come gli Ambasciatori del Territorio, si può ottenere una identificazione positiva.

(testo tratto da www.castellidelducato.it)

________

[scheda Castelli del Ducato