LM15 – Reading teatrale

LM15 – Storia di un lupo che finirà in Francia più di 1000 km dopo

Reading teatrale con Andrea Gatti (voce), Cristiano Bonassera (voce), Paolo Montanari (voce), Francesco Ficarra (voce e chitarra); testo di Mario Ferraguti


Domenica 8 settembre, ore 18
Speciale visita guidata serale del Castello: dopo lo spettacolo





Un piacevolissimo momento teatrale destinato a tutte le fasce d’età, dai più piccini fino a chi, non più bambino, conserva nel cuore la genuinità della sua fanciullezza ed è al contempo predisposto a riflettere sul mondo con la maturità di un adulto. 

i segue il cammino di un lupo, LM15 (“Lupo Maschio 15”), si percorre la sua strada – quella che dalla tangenziale di Parma arriva fino in Francia – per raccontare la storia di tutti i lupi d’Appennino e del loro rocambolesco ritorno. 

Il lupo, a forza di camminare e camminare chilometri infiniti con quel suo passo mai stanco e le sue zampe vigorose, è ritornato.

E ha fatto ritorno tra pastori smemorati che, nonostante l’antichità della loro lingua, si sono ormai dimenticati del vocabolo “lupo”, cacciatori inferociti che sperano di potergli sparare e intanto urlano che “di lupi ce ne sono troppi e pericolosi da morire”, sindaci intransigenti che firmano documenti in cui si sostiene che “il lupo mette in crisi la micro-economia della montagna”, ambientalisti convinti che vogliono lanciare i lupi con il paracadute per ripopolare l’Appennino. E, ancora, giornalisti persuasi che “la belva scenda giù dai monti spinta dai morsi della fame”, ragazzi sbadati che lo investono al ritorno dalla discoteca, carabinieri laboriosi che gli cercano la medaglietta, sacerdoti impauriti che lo dipingono “nero come il male”. E infine quelli che “non è più il lupo di una volta, ma un forestiero extracomunitario” e chi lo vorrebbe al guinzaglio o chiuso a guardia del giardino. Il lupo è ritornato

Ha conquistato l’Appennino, la collina, fino a sfiorare la città e incontrare l’uomo: non si vedevano da quasi cent’anni. 

E se l’uomo è rimasto fermo al lupo cattivo e nel frattempo si è creato tanti, tantissimi lupi finti nella testa, il lupo vero non è mai cambiato e i 1000 Km percorsi da LM15 dimostrano che ancora una volta l’uomo si è sbagliato.

______

È gradita la prenotazione. 

Biglietto: adulti € 14; bambini fino a 12 anni ingresso gratuito.

Per gli adulti il costo include un calice di vino del Castello di Contignaco.

Speciale visita serale del Castello dopo lo spettacolo con mostra fotografica La bellezza delle piccole cose di Cristiano Bonassera e Andrea Gatti (adulti € 9, bambini fino a 12 anni € 5).


______

[locandina jpg] [locandina pdf] [scheda Castelli del Ducato